lunedì 11 gennaio 2010

primo post 2010

finalmente riesco ad aggiornare il mio blogghino. Scusate se mi sono assentata e se non ho risposto hai vostri commenti ma prima per via delle festività ed ora non è un gran periodo. Quante cose da raccontare, questi giorni sono trascorsi velocemente per la mia famiglia trascinandoci di qua e di là come una nave in una tempesta, alcune volte appariva il sole altre volte .......
Come mai successo prima ci siamo ritrovati tutti e tre a casa con lunghe ferie durante le festività e ci siamo coccolati e abbiamo apprezato ogni momento, ogni emozione, ogni singolo minuto/secondo passato insieme. Insomma ci siamo divertiti riposati e strapazzati allo stesso tempo, e la bilancia piange, tra cenette varie organizzate da amici e da noi scambi di regali natali e caffè dopo pranzo a casa di amici con una bella fetta di dolce e delle sane chiacchierate mentre i bimbi giocavano per non parlare poi dei momenti solo nostri in casa come fai a non mangiucchiare dolcetti ^__^
La befana ci ha portato sia dolcetti che carbone, questo è il dolcetto

un fratellino/sorellina per il mio ometto che arriverà per la metà di settembre, non vi dico la felicità nostra e sua che ormai era più di un anno che continuava a chiedere un fratellino/sorellina ma sempre per via del lavoro precario non avevamo mai potuto prendere in considerazione anche se alla base di ciò che mi è successo, lavorativamente parlando, alla nascita di Cris forse avrei dovuto fregarmene altamente, purtroppo però per ora non posso permettermi di stare a casa e la famiglia è passata in secondo piano rispetto al lavoro. Che schifo!!!
Cris è felicissimo di questo fagottino sapevo fosse un bambino sensibile ma in questi giorni me lo ha dimostrato ancora di più. Purtroppo venerdì scorso siamo stati al PS per un attacco di orticaria dovuto non sò a cosa visto che non ha mangiato nulla di nuovo e sono sempre stata attenta all'alimentazione, comuqnue ci mandano a caasa con una bella e sostanziosa cura da fare, ma niente domenica l'orticaria era ancora forte percui decidiamo di tornare al PS, visto che il pediatra che lo aveva visto la prima volta mi aveva detto di tornare in caso di peggioramento. Decido di ricoverarlo e di fare analisi, ieri il mio piccolino è tornato a casa con una dieta da seguire, una cura da fare a casa e un controllo con prelievo settimana prossima. E' stato bravissimo ma il mio cuore si è fatto piccolo piccolo in questi giorni, domenica era un pulcino spaventato al PS gli hanno fatto il prelievo tenendoci fuori, cosa che ho suspettato ma viste come sono andate le cose forse sarei dovuta satre con lui. Lo hanno immobilizzato in 4 per fargli il prelievo del sangue il bambino non capiva cosa stesse succedendo gridava aq squrciagola "lasciatemi" non sono riusciti a fare bene il prelievo e per riempire due fialette gli hanno fatto 4 buchi. e hanno perso la pazienza con un bambino di 3 anni urlandogli e sgridandolo. Immaginate come fosse sconvolto il bambino che mi chiedeva tornare a casa e quando a scoperto che doveva restare in ospedale..... Comunque l'ho rassicurato e si è calmato visto che restavo lì con lui, forse la parola esatta sarebbe rassegnato. Il lunedì di nuovo analisi perchè con le prime il laboratorio aveva avuto problemi con una fialetta che non era stata riempita bene, il panico e terrore negli occhi di Cris che si dimenava e urla nonchè mio marito si sente dire dalla caposala (unico pesce fuor d'acqua in quel reparto secondo me) che il bambino era un maleducato, nel frattempo CRis preso dalla paura morde un braccio di un infermiera per riuscirsi a liberare. Altri due buchi e niente sangue perchè troppo cortisone in circolo e c'era coaugulazione, per fortuna però sono stati più celeri hanno provato zac zac e stop, invece giù al PS con l'ago nel braccioni muovevano e rimuovevano per cercare le vene. Io dopo la nottata di domenica lunedì mattina ero al alvoro per una consegna urgante e poi alle 14 di nuovo in ospedale dal mio cucciolo fino a martedì alle 18, mio marito aveva il turno di notte e abbiamo diviso le ferie da prendere in due. Comunque stop al cortisone per ripetere gli esami martedì mattina, nel frattempo avevo parlato con CRis lo avevo rassicurato e martedì mattina al prelievo c'ero io con lui me lo sono tenuto stretto e lui ha chiesto di poter guardare cosa gli facessero, fatto il prelievo una visitina, e poi alle sera dimissioni e il resto già lo sapete. Un bacio a tutte spero di riuscire ad aggiornare il blogghino nei prossimi giorni, sabato dovrebbe arrivarci il pc nuovo visto che il vecchio è andato e ci costava di più la riparazione che il pc nuovo.

5 commenti:

  1. Povero Cris, speriamo passi tutto al piu' presto... dai su raccontagli del fratellino o sorellina cosi' si distrae.
    un abbraccio forte forte a te e sopratutto al tuo piccolo Cris.
    Chiara

    RispondiElimina
  2. ciao tesoro...allora andiamo per ordine...buon anno e tanti tanti auguri per il nuovo arrivo....ma tutto passa in secondo piano voglio che dai un baciottone con lo scrocchio a cris da parte della zia chicca virtuale e dalle amichette Marty Mely ....coccolalo da parte ns.... al ps sono stati dei veri CANI lasciamelo pure dire!!!
    baciotti shabbosi
    chicca

    RispondiElimina
  3. Un abbraccio fortissimo a Cris e Auguri di cuore per il nuovo arrivo atteso a settembre....che gioia!!!
    Ciao Gisella

    RispondiElimina
  4. Ciao carissima. Sono proprio contenta; il mio consiglio è non mettere mai il lavoro davanti alla famiglia, non ne vale la pena.
    Un abbraccio
    Susanna

    RispondiElimina
  5. ciao Alex
    passo raramente nel tuo blog,ma stasera avendo qualche minuto da concedermi ne ho approfittato per leggere qualche tuo post.
    Ti faccio i miei auguri per la nuova gravidanza e fregatene ,appena puoi del lavoro...Poi voglio dirti una cosa che non mi è piaciuta leggere,qui nel tuo post..

    Non so se sai che lavoro come infermiera in pronto soccorso,non è per bambini,ma le urgenze,cioè i codici gialli,non vanno in pediatria ma si fermano da noi,nel frattempo che scenda il pediatra a valutare la situazione.Comunque si attuano le procedure standard che decide il medico di guardia(ossigeno,farmaci,prelievo e flebo)...Se ,ma mi auguro che non accada più,dovessi ritornare in pronto per il bambino,tu non devi assolutamente uscire,la legge ti consente di restare accanto al piccolo.Adesso non ricordo l'art ,ma non ti possono far uscire.E' vero che ci sono bambini che con la visione dei genitori rinforzano i capricci e i pianti,ma è anche vero che per loro è un posto nuovo,con tanta gente sconosciuta.Sta ai genitori,poi,cercare di rassicurare il bambino facendogli capire che si è in ospedale per capire perchè sta male.
    Tanti auguri al tuo piccolo e non demordere...avere la divisa ed essere in ospedale non vuol dire che possono avere la parola su tutto...tuo figlio è minorenne..non era una camera sterile e quindi potevi entrare.
    Baci Lucia

    RispondiElimina

Grazie per i commenti che mi lasciate

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
10